Il Galaxy Note 3 ha un display Full HD più grande (5.7 pollici invece di 5.5) rispetto al Galaxy Note 2 , un processore Qualcomm Snapdragon 800 quad core da 2.3GHz oppure una versione Exynos 5 Octa big.LITTLE quattro core Cortex A15 1.9 GHz più quattro core Cortex A7 da 1.3 GHz. La memoria Ram a cui è da 3GB.

Il Note 3 supporta le reti quadribanda GSM/ GPRS/ EDGE, quadribanda HSPA+ (42Mbps) e LTE Cat 4 150/50Mbps.

Anche la fotocamera è stata migliorata quella posteriore, da 13 megapixel con sensore BSI, è dotata di auto focus intelligente, flash LED (High CRI) e Zero Shutter Lag; la fotocamera anteriore è da 2 megapixel del sensore BSI, Smart Stabilization e registrazione Full HD.

images

Tantissimi miglioramenti generali, hardware più potente, prestazioni ancora maggiori e fotocamera superiore sono solo alcune delle differenze rispetto al Galaxy Note 2. Il display è probabilmente il protagonista su Note 3, unito all’incredibile flessibilità del multitasking ne fanno un ottimo strumento di lavoro.

Il passaggio a Note 3 non porterà un cambiamento importante nell’esperienza d’uso. Note 2 è infatti ancora un terminale veloce e molto completo.

Chi cerca il massimo nell’esperienza multimediale e lavorativa potrà trovare nel nuovo prodotto di Samsung un punto di riferimento importante difficilmente eguagliabile dalla concorrenza.

Commenti Facebook