Fastboot cos’è e a cosa serve

Fastboot è un protocollo diagnostico incluso nel pacchetto SDK, un kit di sviluppo software Android che include una serie completa di strumenti di sviluppo. Fastboot è utilizzato principalmente per modificare il file system flash di un dispositivo tramite una connessione USB collegata ad un host. È necessario che il dispositivo venga avviato in modalità boot loader o in modalità di avvio secondario, in cui viene eseguita solo l’inizializzazione dei driver indispensabili. Dopo aver abilitato il protocollo sul dispositivo, questo accetterà uno specifico insieme di comandi inviati via USB tramite una riga di comando.

I comandi Fastboot generalmente servono per installare i file .img oppure per possono essere utili se dobbiamo modificare le partizioni della memoria del nostro dispositivo.

Alcuni dei comandi Fastboot più comunemente usati sono:

flash: riscrive una partizione usando un’immagine memorizzata sul vostro pc
erase: cancella una partizione specifica
reboot: riavvia il dispositivo in modalità normale, caricando una partizione di recovery o avviando il boot loader
devices: mostra una lista dei dispositivi (con relativo numero di serie) collegati al pc
format: formatta una partizione specifica. Il filesystem deve essere riconosciuto dal dispositivo

Per utilizzare Fastboot sul nostro pc è disponibile un piccolo applicativo che nel giro di pochissimi secondi ed in modo del tutto automatico installerà ADB, Fastboot e relativi driver sul vostro PC.

Commenti Facebook
Etichettato ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *